Punto Effe 12 - 14 luglio 2011


Condividi su:

In questo numero:

Editoriale
La giungla non è qui

L’Italia è una giungla di privilegi, rendite e mercati chiusi», si legge sull’Economist di metà giugno nella famosa inchiesta sull’Italia di Silvio Berlusconi, definito «L’uomo che ha fottuto un intero Paese». E naturalmente quale esempio fa l’autore, per illustrare rendite e privilegi, se non quello dei farmacisti? Sul prestigioso settimanale inglese, infatti, John Prideaux scrive: «In Gran Bretagna il personale delle farmacie è costituito in buona parte da brillanti giovani di origini asiatiche. In Italia la legge imponeva fino a poco tempo fa una distanza minima tra due farmacie, garantendo un enorme vantaggio a quelle già avviate, impedendo che se ne aprissero di nuove. Quando il titolare di farmacia moriva, i suoi eredi avevano il diritto di gestire l’attività per dieci anni anche senza le qualifiche necessarie. Queste leggi hanno subito qualche ritocco nel 2006 ma, tre anni dopo, l’auspicata concorrenza non si era ancora concretizzata e in tutta Italia solo 64 farmacisti gestivano più di una farmacia».
Ora, tralasciando alcune inesattezze e l’opinabilità di certi dati, ci risiamo. Ci si mette pure l’Economist. Per non parlare del Sole 24 Ore che addirittura ipotizzava, in un articolo di Roberto Turno di fine giugno, l’uscita della fascia C dal canale a opera della manovra estiva tremontiana e il Corriere Economia che lo stesso giorno esaltava i benefici delle liberalizzazioni.
Cerchiamo, a fatica, di non farci prendere dallo sconforto. Quanto dovremo aspettare ancora prima di leggere sui giornali pagine acquistate da Federfarma in cui si spiegano in modo chiaro e senza essere prolissi, come in passato, i reali effetti per il cittadino delle liberalizzazioni?
La presidente Racca ha aperto l’ultima assemblea di Federfarma dichiarando: «Crediamo sia giunto ormai il tempo di assumere decisioni importanti per le nostre farmacie e lo dobbiamo fare qui e rapidamente». «Svegliarci dal torpore», sintetizza il presidente di Federfarma Umbria nella sua lettera ai colleghi (vedi a pagina 6).
Molte professioni stanno subendo la crisi del modello tradizionale. La farmacia ha un prezioso ruolo sul territorio, una capillarità, una connotazione di presidio sanitario che si sono consolidati anche grazie a una legislazione, così contestata di questi tempi, che regolamenta in modo preciso il numero degli esercizi.
I fautori delle liberalizzazioni continuano a raccontarci che il sistema farmacia non sarà stravolto dalla nascita delle “non convenzionate” - inevitabile conseguenza dell’uscita della fascia C dal canale - e sappiamo bene tutti, anche loro, che non sarà così. Lo abbiamo illustrato con i numeri, ne riparliamo per l’ennesima volta nel Primo piano fiscale, a pagina 48. A perderci, con la liberalizzazione del servizio farmaceutico, sarà prima di tutto il cittadino. Altro che privilegi e rendite, caro collega dell’Economist. Certamente la giungla esiste, nel nostro Paese, ma in ben altri settori.

Laura Benfenati

Parliamone tra noi
Il rischio federale

La sanità regionalizzata già ora è un insieme di realtà molto diverse tra loro. Cosa succederà quando anche il federalismo fiscale andrà a regime? Un convegno di Federfarma Servizi a Roma

Parliamone per lettera
Invito ai colleghi

“Non possiamo più cullarci ed essere cullati da false promesse, asserzioni e assicurazioni. Dobbiamo avere, insieme, il coraggio di guardare avanti, di capire cosa ci attende, cosa ci prospetta il futuro; ma per far questo occorre svegliarci dal torpore”

Primo piano intervista
Il gioco del sorriso
ha le regole di Patch

Non parlate mai con Adams di clownterapia, mal sopporta l’etichetta che il film con Robin Williams gli ha affibbiato, le “semplificazioni legate a un naso di gomma magari rosso”. Quest’uomo altissimo, probabilmente un grand’uomo, è portatore da quarant’anni di molte idee al confine tra sogno e realtà

Primo piano attualità
Esserci
o non esserci?

All’annuale meeting dell’Aesgp a Roma si è tenuta una sessione dedicata al nostro Paese, in cui il settore dell’autocura rimane immobile. Nonostante siano stati fatti grandi passi in avanti con il bollino sugli Otc e con campagne di comunicazione nelle scuole. E nelle farmacie?

Primo piano mercato
La cura
del sorriso

Quello dell’igiene orale è un comparto molto interessante per la farmacia. Il consumatore che si rivolge al canale specializzato cerca competenza e assortimento per la soluzione di problemi specifici

Primo piano comunali
A tutto pubblico

Un convegno organizzato da Assofarm a Verona: esperienze locali, progetti regionali, scenari nazionali. E intanto la municipalizzata che gestisce le farmacie ha compiuto cento anni

Primo piano attualità
Come l’uomo nero…

Anche se in Italia si ha quasi paura a nominarle, è risaputo che ad alimentare la carenza di medicinali sono soprattutto le esportazioni parallele. Il punto su un fenomeno comune a molti Paesi europei: in Spagna e Gran Bretagna sono stati posti paletti a protezione della filiera nazionale

Primo piano convegni
Consigli
in rete

La ricerca on line di informazioni sulla salute è sempre più diffusa e coinvolge quindici milioni di cittadini. Un incontro a Roma per presentare il nuovo portale dell’Ipasvi e parlare di infermieri in farmacia

Primo piano regionando
Unità d’Italia?

Come confermano gli ultimi aggiornamenti su accordi e assetti distributivi provenienti dalle Regioni “sovrane”, in fatto di Distribuzione diretta e di integrativa il nostro Paese è tutto tranne che unito

Primo piano medicina
Parliamo
ddi prostata

È il primo tumore maschile per incidenza. Dopo sei anni privi di novità, i taxani di nuova generazione offrono opportunità terapeutiche in grado di migliorare la qualità di vita e la sopravvivenza. Nel frattempo, non è ancora giustificabile lo screening di massa attraverso la valutazione del Psa

Primo piano omeopatia
Stessa spiaggia
stessi rischi

Sono numerosi gli inconvenienti in cui si può incorrere durante i mesi caldi. Colpi di calore, cinetosi, eritemi solari e piccoli traumi sono solo alcuni di questi. Vediamo come risolvere i casi comuni con i rimedi omeopatici

Primo piano farmacologia
I farmaci orfani

Destinati a pochi ma essenziali per la vita. I medicinali per le malattie rare riscuotono meno l’interesse delle aziende farmaceutiche e vivono all’ombra, ma sono soggetti a iter burocratici di approvazione attenti e rigorosi

Primo piano legale
Requiem per il 23 bis

L’abrogazione referendaria della privatizzazione dell’acqua riguarda anche le farmacie comunali, ma…

Primo piano fiscale
L’ultimo
stratagemma

Rispondiamo alle critiche che sono state rivolte ai nostri articoli sulla liberalizzazione della fascia C. Partendo da una doverosa premessa: noi stiamo dalla parte della farmacia

Spazio verde
Una legge ad hoc

A Perugia l’annuale congresso della Società italiana di fitoterapia, consueto appuntamento con l’aggiornamento scientifico e l’attualità. Su una questione parere unanime: la necessità di una legisiazione specifica per la disciplina

Dai palazzi
Nuovo Sant’Anna
l’ospedale hi tech

La data fatidica è stata il 4 ottobre 2010, quando il nuovo Ospedale Sant’Anna di Como è stato inaugurato ufficialmente...

Spigolature
“La Dolce Vita”
in dvd

Non stiamo parlando del film di Fellini, ma della raccolta in dvd di venti ricette e di tre proposte di cucina dal vivo per “prevenire e vivere il diabete senza rinunciare ai piaceri della tavola”...

Farmanews
Smettere di fumare
con la sigaretta elettronica

Nonostante i ben noti effetti nocivi, il fumo di sigaretta attrae ancora un numero importante di italiani, con netto aumento dei giovani in età scolare. L’approccio per smettere deve essere multidisciplinare e prevedere una riabilitazione psicologico-gestuale

Tra le righe

  • Farmacista: il futuro
    della professione.
    Ruoli, attività e competenze
    Erika Mallarini
    Franco Angeli, 2011
  • La farmacia dei servizi.
    Opportunità e soluzioni nell’integrazione
    all’assistenza sanitaria
    Giulio Cesare Pacenti, Giancarlo Nadin,
    Wilson Salemme
    Tecniche Nuove, 2011

Dalle aziende
La cura dell'quivalente

Teva Italia da sempre pone grande attenzione alla diffusione alla collettività dei temi di salute e prevenzione legati alle principali aree terapeutiche. Arriva in televisione un nuovo programma dedicato

Lavori in corso

  • Studio Immagine Arredamenti in occasione di Cosmofarma 2011, tenutosi a Bologna a maggio, ha presentato le sue nuove linee di mobili che certamente contribuiranno a rendere l’ambiente farmacia fortemente competitivo sul mercato e, come pochi altri, capace di emozionare.
  • Rowa Le farmacie si stanno rapidamente trasformando e stanno assumendo il volto di società di servizi, atte a erogare consulenze e prestazioni professionali ai cittadini.

Consigli per le vendite
Energia in testa

I capelli sono l’elemento estetico su cui si concentra l’attenzione degli over 30. Gli uomini sono molto attenti alle avvisaglie della prima calvizie e le proprietà riconosciute della caffeina possono contrastare le temute conseguenze

Farmacisti di carta
Il signor Cevdet
e i suoi figli

Il romanzo d’esordio del turco Orhan Pamuk, premio Nobel per la letteratura nel 2006. La storia di una famiglia di Istanbul, nell’arco di un secolo