Punto Effe 7 - 28 aprile 2011


Condividi su:

In questo numero:

Editoriale
La diga

Con il suo intervento al convegno Utifar di Riccione, Enrico Finzi, di Astra Ricerche, ha fatto sobbalzare sulla sedia i circa 300 titolari presenti e la presidente Racca, seduta in prima fila: «La possibile uscita della fascia C è una questione drammatica, che non ha la stessa rilevanza dell’uscita di Otc e Sop. Se perdete questi farmaci, la diga cede. Si deve agire molto in fretta e molto energicamente…Siamo di fronte a un allarme acuto, a un rischio elevatissimo a breve termine di tsunami… correte un serio pericolo di morte sistemica».
Come dargli torto? L’ennesima, annunciata stangata primaverile è arrivata con la delibera Aifa sul taglio dei prezzi degli off-patent. Intanto, i titolari di parafarmacia sono sul piede di guerra, l’argomento “liberalizzazioni” è improvvisamente tornato di moda e non c’è giorno che non se ne parli, spesso in modo del tutto spropositato quando riguarda il settore del farmaco.
La Società italiana di farmacia ospedaliera nel frattempo dice no allo spostamento dei medicinali di fascia H nelle farmacie, perché si potrebbero ottenere più risparmi se sono distribuiti da Asl e ospedali. Nel comunicato diramato dalla Sifo si legge: «Razionalizzare la spesa farmaceutica ospedaliera si può e si deve a causa dell’arrivo di molecole sempre più costose e della cronicizzazione di molte patologie. Uno dei sistemi più semplici ed efficaci è la distribuzione diretta dei medicinali ai pazienti in dimissione e, nel caso di malati cronici, tramite l’Asl e in assistenza domiciliare. Se tale sistema fosse attuato in ogni Regione, consentirebbe un risparmio significativo per il Sistema sanitario nazionale. Un risparmio ancora maggiore è realizzabile evitando il canale delle farmacie private».
E poi proseguono le preoccupanti iniziative regionali, come quella del governatore Luca Zaia che in Veneto ha siglato un accordo con le Poste italiane per il Cup ma anche per la consegna di referti sanitari, nonché per servizi di gestione del rischio clinico e di logistica del farmaco.
Questa è solo la cronaca delle ultime settimane. Sindrome da accerchiamento o semplice constatazione che si sta cercando di smantellare il sistema farmacia un pezzettino alla volta? Il riordino del settore intanto giace in Parlamento e chissà se mai vedrà la luce.
La presidente di Federfarma Annarosa Racca a Riccione ha rassicurato i presenti, dicendo che è tutto sotto controllo, che la fascia C non deve uscire dal canale, che la Convenzione è vicina, che i medicinali innovativi dovranno tornare in farmacia e che i servizi saranno omogenei su tutto il territorio nazionale.
Una buona notizia arriva da Pordenone dove è stato siglato un accordo quadro sulla Dpc che, per la prima volta, riguarda anche un numero consistente di farmaci ex Osp-2.
In questo momento, in cui la tenuta della diga ci sembra più a rischio che mai, un piccolo sospiro di sollievo.

Laura Benfenati

Parliamone tra noi
Servizi in farmacia:
l’attuale, il possibile,
il probabile

Opportunità, sostenibilità economica, partnership con altri operatori e con distribuzione intermedia e industria: al bel convegno organizzato da Utifar a Riccione si è volto lo sguardo al futuro, in un presente così pieno di incognite

Parliamone interventi
Il dilemma
parafarmacie

Gli esercizi di vicinato sono in crisi e la solidarietà ai colleghi in difficoltà non deve mancare. Alla base di tutto, però, c’è un’avventura imprenditoriale nata su un presupposto sbagliato: che ben presto sarebbe arrivata anche la fascia C

Parliamone per lettera
Un richiamo
al presente

“Vagliando con attenzione e risolvendo con intelligenza il problema di una liberalizzazione controllata della professione, nel rispetto della pianta organica e nell’ottica comunque del servizio pubblico al cittadino, si eviterebbe di scivolare nella liberalizzazione del farmaco, spalancando le porte alla speculazione commerciale”

Dal mondo

  • VIDEOCAPSULA PER ESPLORARE IL COLON
    PillCam è la promessa per rimpiazzare la colonscopia.
  • ALLARME NUCLEARE: ATTACCO ALLE SCORTE DI IODIO
    La minaccia nucleare che ha messo in ginocchio il Giappone inquieta il mondo intero.
  • LE AUTOANALISI NON SOSTITUISCONO LA DIAGNOSI
    Sei preoccupato dei livelli di colesterolo, che le dimenticanze siano segno di demenza precoce, che la stanchezza sia sintomo di diabete o che il cancro intestinale sia la causa del ventre gonfio?
  • FERTILITÀ: MENO STRESS PER IL PROTOCOLLO TERAPEUTICO
    Il 40 per cento delle pazienti arriva al successo terapeutico in una sola sessione.

Primo piano intervista
Socialmente
provvidenziali

Aldo Giovanni e Giacomo non si occupano soltanto di gelotologia, la scienza che muove al riso, ma anche di aiutare chi soffre, su più fronti

Primo piano attualità
Vogliamo la
fascia C

È la richiesta forte e chiara dei titolari degli esercizi di vicinato. Perché l’uscita di questi medicinali dal canale farmacia, secondo loro, non significa smantellare la pianta organica. E neppure secondo il presidente dell’Antitrust, gli economisti e i rappresentanti dei consumatori presenti al convegno organizzato a Roma dal Coordinamento nazionale parafarmacie

Primo piano comunali
Pubblico
servizio

Inizia con questo numero un’inchiesta sulle farmacie cittadine gestite da gruppi privati: stato dell’arte e prospettive future. Si parte con l’Afam di Firenze

Primo piano professione
La volontà
di unire

Nata nel 2009, Conasfa è una federazione nazionale di non titolari, sempre più presente nel dibattito sull’attualità. A colloquio con presidente e tesoriere

Primo piano convegni
Pronti
alle sfide future

Rinnovo della Convenzione, applicazione della legge sui servizi e riordino del settore, i tre cardini dell’attività di Federfarma nei mesi a venire. Con un occhio a eventuali colpi di mano in tema di liberalizzazioni. Un seminario a Milano

Primo piano medicina
Purché
se ne parli

Il tumore ovarico è la nona causa di morte per cancro nelle donne. Eppure è poco conosciuto e le dirette interessate non sanno quasi nulla su come si può diagnosticare e curare. È quanto emerge da un’indagine promossa da Onda e Cedegim strategic data

Primo piano integratori
Buona visione

Esperti internazionali riuniti in Baviera per parlare di luteina e del ruolo che svolge nella prevenzione della degenerazione maculare legata all’età

Primo piano extrafarmaco
Benessere urinario
e ginecologico

Cistiti, prevenzione della formazione di calcoli renali, infiammazioni genitali sono ambiti in cui il farmacista può intervenire con consigli pratici sugli integratori più indicati

Primo piano legale
Il ratto
d’Europa

L’ultima ricaduta della giurisprudenza comunitaria sulla giurisprudenza nazionale in materia di revisione della pianta organica

Primo piano fiscale
La Fascia (C)
del sacro Wampum

È quella a cui vorrebbe ricorrere l’esercito dei titolari di parafarmacie che, cavalcata sull’onda dell’entusiasmo la prima liberalizzazione del decreto Bersani, si è oggi accorto che il suo progetto imprenditoriale non sta in piedi

Dai palazzi
Usa: social network
con il farmabollino

La notizia può apparire curiosa ma è pienamente in linea con le potenzialità di uno strumento, quello dei social network, che negli Stati Uniti è diffusissimo.

Spigolature
L’Ordine di Brescia
in assemblea

All’assemblea dell’Ordine dei farmacisti di Brescia, coordinata dal presidente Francesco Rastrelli, hanno partecipato anche il senatore Luigi D’Ambrosio Lettieri e il presidente della Fofi Andrea Mandelli.

Tra le righe

  • Gravidanza in forma e parto senza paura
    Charlotte Rogers
    Mondadori, 2010
  • L’occhio, le sue malattie e le sue cure
    Lucio Buratto
    Springer, 2010
  • Londra Babilonia
    Enrico Franceschini
    Laterza, 2011

Dalle aziende
Alto potenziale
cosmetico

Darphin, marchio di alto prestigio, da Estée Lauder arriva alle farmacie attentamente selezionate per offrire trattamenti personalizzati e momenti di bellezza esclusivi

Dalle aziende
Estratti di natura
a Cosmofarma

Specchiasol presenta, in occasione della fiera bolognese, il suo nuovo progetto di category per far crescere il reparto fitoterapico in farmacia


In Vetrina a Cosmofarma

Farmacisti di carta
I Malavoglia

Le prime pagine del capolavoro di Giovanni Verga presentano già la figura di don Franco lo speziale, che manifesta le sue simpatie repubblicane dinnanzi al patriarca Padron ’Ntoni