Punto Effe 5 - 31 marzo 2011


Condividi su:

In questo numero:

Editoriale
Da Giolitti a Giavazzi

In un recente editoriale del Corriere della Sera sulla mancata crescita del reddito degli italiani, l’economista Francesco Giavazzi concludeva così: «Se si vuole dare un segnale concreto occorrono microinterventi che favoriscano la concorrenza e indichino una nuova direzione di marcia… Consentire l’apertura di nuove parafarmacie, uno degli esperimenti di maggior successo in questi anni. Poter acquistare un’Aspirina a mezzanotte, in autostrada (da un farmacista neolaureato che non ha avuto la fortuna di ereditare il negozio dai genitori) ha fatto capire anche ai più scettici che cosa significano le liberalizzazioni».
Alcune delle molte repliche a queste parole le trovate a pagina 8. Anche la presidente Racca ha scritto al quotidiano, raccontando qual è il rischio che si correrebbe smantellando l’attuale organizzazione delle farmacie con ulteriori provvedimenti di liberalizzazione. Ha ricevuto una dura risposta da Giavazzi, che ironizza sulle farmacie diventate supermercati, condanna il loro monopolio sulla vendita dei farmaci e addirittura accusa la categoria di difendere le proprie aree di privilegio mettendo davanti i più deboli, cioè le rurali che, udite udite, godono di sussidi specifici.
Ora, visto che le precisazioni ottengono tali risposte, sarebbe opportuno, a nostro parere, acquistare una, due, sette pagine intere sui giornali e in poche parole - senza l’aiuto di illustri creativi - spiegare ai lettori:
♦cos’è il servizio farmaceutico;
♦cosa significano pianta organica e capillarità del servizio;
♦cosa comporterebbero ulteriori liberalizzazioni in questo settore per i cittadini;
♦quante sono le farmacie rurali e le sussidiate che operano in centri con pochissimi abitanti, a quanto ammontano i loro “sussidi specifici”, notoriamente ridicoli e quante piccole sedi sono state rifiutate a concorso negli ultimi anni. Da sempre sottolineiamo che la categoria non comunica abbastanza e non sfrutta nemmeno l’enorme potenziale dei 17.000 mila punti vendita: ricordate la proposta che fece il nostro Editore qualche anno fa di un quotidiano free press distribuito nelle farmacie? Tutti i vertici di categoria ad applaudire la bella idea e poi non se ne fece più nulla. Nel nostro forum intanto proseguono le discussioni tra titolari di farmacia e di parafarmacia e circolano anche notizie false, come quella che nel 40 per cento dei Comuni italiani non c’è la farmacia né un dispensario. I sostenitori delle liberalizzazioni spiegano che le rurali non sono assolutamente a rischio, che la fascia C fuori canale non produrrà alcun danno alle piccole farmacie perché le “para” si aprono solo dove conviene. Chissà allora come si spiega che nei piccoli paesi non siano sopravvissuti alla concorrenza e al tanto venerato “mercato” né i negozi di alimentari né le macellerie ma soltanto le farmacie: ce ne sono 150 addirittura in centri con meno di 500 abitanti…
Se la logica commerciale prevale - e le parafarmacie nulla hanno a che fare con il servizio farmaceutico, sono mercato puro - tutto il sistema ne sarà travolto. Dedichiamo agli illustri economisti, e a tutti coloro che fanno finta di non comprendere questo passaggio fondamentale, le parole di Giovanni Giolitti - reperite grazie alla bella newsletter dello studio associato Bacigalupo-Lucidi - che nel 1913 scriveva, illustrando alla Camera la sua importante riforma del servizio farmaceutico: «È indispensabile di rialzare e assicurare la sorte dei farmacisti in guisa che il servizio riesca dovunque egualmente buono e soddisfacente. Il solo regime atto a conseguire simili risultati è il regime della limitazione che è anche il solo che si addica alla speciale natura dell’esercizio farmaceutico, che non può essere sottomesso all’azione della libera concorrenza commerciale, senza danno della pubblica incolumità».

 

Parliamone tra noi
Risparmi
“sicuri”

La polverizzazione delle imprese che intervengono nel tragitto che porta i prodotti dalla fabbrica al cittadino è di certo un fattore di scarsa flessibilità del sistema logistico che opera nel settore farmaceutico

Parliamone per lettera
Il ruggito
del coniglio

Francesco Giavazzi è ancora tra noi, pronto a impugnare, sul Corriere della sera, il solito brando contro rendite parassitarie e abusi di posizione. Intendiamoci, non ci riferiamo a banche, assicurazioni o cartelli petroliferi che stanno svuotandoci le tasche per riempirci i serbatoi. No, il vero problema sono le tariffe forensi e l’Aspirina a mezzanotte negli autogrill”

Parliamone catene
La scelta
giusta

Il concetto di rete trova ormai corrispondenza in tante realtà locali, che fanno poi riferimento a una struttura nazionale: la necessità di agire insieme, anche sacrificando qualcosa degli interessi individuali. La convention Cofarmit a Roma

Primo piano intervista
Riccardo Polosa

Riccardo Polosa, docente all’Università di Catania e già presidente della Lega italiana anti fumo, non ha dubbi: la sigaretta elettronica è un valido strumento per ridurre la nocività di quella tradizionale, a patto che si osservino criteri di sicurezza e di affidabilità, oggi convalidati per un unico prodotto, disponibile solo in farmacia

Primo piano regionando
Muro
contro muro

Riparto del Fondo sanitario 2011: da oltre un mese le Regioni del Nord e del Sud si azzuffano nel tentativo di trovare un accordo

Primo piano gestione
Accadde
a New York

Durante la visita a un noto museo, un farmacista e un commercialista si incontrano e, guarda caso, si mettono a parlare di lavoro. O meglio, di Farma economic test

Primo piano attualità
Assistenza
totale

Il convergere di professionalità diverse, compresa quella del farmacista, nelle strutture dedicate alle cure palliative e alla terapia del dolore. Il rapporto “Hospice in Italia 2010”

Primo piano medicina
Visione
distorta

La degenerazione maculare legata all’età può causare una repentina perdita della vista, portando alla cecità. Nei soggetti più giovani, l’edema maculare diabetico ha le stesse conseguenze. Grazie all’introduzione dei farmaci antiangiogenetici ora c’è la possibilità di ripristinare la funzionalità della macula retinica

Primo piano farmacologia
Talidomide
oggi

Ritirato dal commercio all’inizio degli anni Sessanta per i suoi tristemente noti effetti teratogeni, il farmaco rappresenta ora una speranza di cura per il mieloma multiplo. Rimane il risentimento dei talidomidici italiani, ancora in attesa del dovuto risarcimento

Primo piano integratori
Quando naturale
diventa benessere

L’alimentazione occidentale è sbilanciata rispetto alla corretta assunzione di acidi grassi polinsaturi. Essenziali nel controllo dell’infiammazione e nella prevenzione cardiovascolare

Primo piano cosmesi
Sensibilità
a pelle

I prodotti di bellezza e la paura del chimico: i risultati di una recente indagine effettuata da Demoskopea per La Roche Posay

Primo piano legale
Osmosi di etica
e diritto

I principi generali del codice deontologico, così come rinnovatisi nella giurisprudenza ordinistica, possono essere individuati nei canoni di correttezza, riservatezza, disinteresse e informativa

Primo piano fiscale
Severa
maestra

Con la risoluzione dello scorso 22 febbraio, l’Agenzia delle Entrate è tornata sul tema del trattamento tributario dei “buoni acquisto o regalo”

Dai palazzi
Menarini
festeggia

Non sono 150 come quelli dell’Unità d’Italia ma poco ci manca. Menarini ha superato abbondantemente il secolo di vita e i suoi 125 anni li ha festeggiati in un prestigioso convegno a Palazzo Vecchio.

Spigolature
Dalla parte
dei più piccoli

Le farmacie di Verona hanno aderito con entusiasmo al progetto “Negozio amico dei bambini” promosso dall’assessorato all’Istruzione del Comune di Verona.

Iniziative
Napoli pensa
al cuore

Si chiama DireFareCuore la settimana di informazione promossa per sensibilizzare la popolazione sui rischi delle patologie cardiovascolari e sull’importanza della prevenzione

Lavori in corso

  • Pharmathek punta tutto sull’innovazione e sul miglioramento delle prestazioni.
  • P2 Passarella Nel corso di innumerevoli dibattiti, convegni e congressi si è affrontato l’argomento che sta a cuore a tutti i farmacisti: quale futuro per la farmacia italiana?

Dalle aziende
Un nuovo
volto

La linea cosmetica Galénic si presenta completamente rinnovata per affrontare le sfide del 2011 con una marcia in più

Dalle aziende
Curare le allergie
con l'omeopatia

Non c’è tregua nemmeno in inverno, quando la diffusione di polline di nocciolo, ontano e pioppo raggiunge livelli altissimi. E chi vive in città corre rischi ancora maggiori. Le polveri sottili possono traghettare gli allergeni in profondità, fino a raggiungere i bronchioli

Dalle aziende
Vera purezza

In risposta al bisogno di sicurezza estrema delle pelli ipersensibili e allergiche, i Laboratoires Dermatologiques Avène propongono una soluzione brevettata. Una chiusura ermetica e anticontaminazione che permette formule prive di conservanti, profumi e tensioattivi

Consigli per le vendite
Benessere
al femminile

Sanofi-aventis porta in Italia un’ampia gamma di integratori alimentari per la donna, frutto della ricerca francese Oenobiol

Farmamusica
Il tango
della farmacista

Una festa di paese, una banda di allegri romagnoli, scanzonati e maliziosi, che suonano una ballata dedicata proprio a lei, la dottoressa dietro il banco