Punto Effe 3 - 24 febbraio 2011


Condividi su:

In questo numero:

Editoriale
Con le Poste una partita ancora aperta?

La proposta di Farmindustria di distribuire farmaci prescritti in ambito ospedaliero tramite Poste Italiane è stata vissuta come una provocazione dalla categoria che si è immediatamente compattata con una mobilitazione generale.
Fofi, Federfama, Assofarm, rappresentanti della distribuzione hanno espresso il loro dissenso. Addirittura le Regioni, le cui posizioni spesso non sono in sintonia con quelle della categoria dei farmacisti - come potete leggere nella dialettica intervista a Loredano Giorni - hanno rispedito al mittente la proposta di distribuzione dei farmaci via posta.
Al di là delle mille motivazioni addotte dai rappresentanti dei farmacisti - rischi nella conservazione dei medicinali, assenza di privacy e di farmacovigilanza, mancanza di efficienza e tempestività nelle consegne, ben evidente già con le comuni raccomandate che immancabilmente si devono recuperare in posta - quello che lascia perplessi è che il farmaco sia trattato come una merce.
La partita è ancora aperta, vedremo cosa ci riserverà il futuro. In particolare siamo curiosi di sapere cosa dirà in proposito il ministro Fazio, magari al prossimo convegno romano di Federfarma sulla farmacia dei servizi. Il tema dei servizi in farmacia focalizza, e non da ora, l’attenzione dei farmacisti. Un’opportunità da non lasciarsi sfuggire o un ulteriore costo per la farmacia? C’è chi ne è entusiasta e ha addirittura giocato d’anticipo, come dimostrano le numerose esperienze di colleghi, e chi invece è in una posizione di attesa più o meno critica.
Il dibattito è aperto, il tema è caldo come dimostrano i numerosi incontri e convegni. Ultimo in ordine di tempo (mentre scriviamo non si è ancora svolto), quello organizzato a Roma da Federfarma il 16 febbraio e di cui vi riferiremo nel prossimo numero di Punto Effe. Sull’argomento, sia pure con un taglio diverso, tornerà anche Utifar che riprende così una felice tradizione proponendo un appuntamento congressuale a Riccione il 2-3 aprile, dal titolo “Servizi in farmacia: l’attuale, il possibile, il probabile”.
Un titolo che è tutto un programma e che indica la linea dell’incontro: andare oltre la Legge 69/2009, parlare soprattutto di tutto ciò che è già “possibile” fare per rendere la farmacia un polo sanitario sul territorio diversamente strutturato, incentrato ancora di più sul cittadino.

 

Parliamone tra noi
Venti
di guerra

Tira un’aria pesante sulla distribuzione farmaceutica: le farmacie che si mettono a fare esportazioni parallele, l’industria che si accorda con le Poste, i grossisti che vendono con catene a marchio proprio. Urge un passo indietro. Da parte di tutti

Parliamone catene
Benvenuti
al sud

Nasce in seno a Farpas, storica cooperativa pugliese, la rete Farmapiù. Campagne promozionali, prodotti a marchio e un magazine che coniuga il versante commerciale con quello dell’educazione sanitaria

Parliamone per lettera
Tra legge e morale

“Sono farmacista da 32 anni e conosco bene i problemi della farmacia, ma mi riesce impossibile considerare anche i più gravi problemi che abbiamo più importanti della uccisione di una vita umana”

Primo piano intervista
Loredano Giorni

Il dirigente del Settore farmaceutica della Toscana, Loredano Giorni, ci parla dei 600 milioni di euro che spettano alle Regioni, degli ex Osp 2 che non andranno in farmacia, di ulteriori abbassamenti dei prezzi degli off patent in arrivo. E di una remunerazione a prestazione che, più passa il tempo, più penalizzerà i farmacisti

Primo piano mercato
Bene
i generici

Analizziamo, a partire da questo numero, il consuntivo dell’anno appena trascorso. Nel primo gruppo di categorie prese in esame, positivo il trend di equivalenti e integratori

Primo piano attualità
Equilibrio cercasi

Si amplia, in sanità, il divario tra nord e sud mentre l’autonomia delle Regioni, negli anni, si è rivelata spesso un flop. Cosa succederà con il federalismo fiscale? Il Rapporto Oasi 2010 del Cergas Bocconi

Primo piano professione
Un piccolo
boom

L’anno appena trascorso ha fatto registrare un picco significativo del numero dei titolari che per la propria farmacia hanno optato per la formula della società di gestione. I perché di una scelta

Primo piano medicina
Fonte
preziosa

Questo sembra essere il futuro della medicina rigenerativa e della terapia cellulare. Cellule staminali prelevate dal liquido amniotico in grado di differenziarsi in ogni tessuto o organo umano. Si apre la strada al trapianto autologo in caso di malattie congenite o patologie a base genetica

Primo piano fitovigilanza
Miopatie
da statine naturali

Nel 2001 fu cerivastatina a portare alla luce il potenziale effetto collaterale dei più comuni ipolipemizzanti. Oggi il riso rosso fermentato, alternativa naturale sempre più in voga, potrebbe presentare gli stessi rischi in soggetti predisposti

Primo piano omeopatia
Le malattie
esantematiche

Un approccio omeopatico alla cura è dettato dall’esigenza di alleviare i sintomi individuali e di stimolare e favorire una reazione di autoguarigione più rapida

Primo piano integratori
Quando naturale
diventa benessere

L’alimentazione occidentale è sbilanciata rispetto alla corretta assunzione di acidi grassi polinsaturi. Essenziali nel controllo dell’infiammazione e nella prevenzione cardiovascolare

Primo piano check up
Analisi
della mammella

Il cancro al seno rappresenta la seconda causa di morte per tumore nel sesso femminile. Individuarlo in tempo si può, grazie alla diagnosi precoce. La mammografia rimane il cardine della prevenzione

Primo piano cosmesi
Come
gioielli

Staminali vegetali, nanotecnologie, sostanze funzionali derivate da oro e diamanti. Ma non è tutto oro quel che luccica. Ne parliamo con Umberto Borellini, tra i più noti ricercatori del settore

Primo piano fiscale
Sbilanciati

Paradossale, e non da adesso, la differenziazione di imposizione che emerge dal confronto tra i più tipici modelli di conduzione di una farmacia

Dai palazzi
Boom della spesa
ospedaliera

L’Aifa rende noti i dati sulla spesa farmaceutica relativa ai primi dieci mesi del 2010, riassunti da un articolo del Sole 24 Ore del 30 gennaio scorso.

Spigolature
Omeopatia
e tecnologia

Guna, leader italiano nella produzione e distribuzione di farmaci omeopatici, ha scelto Sas per verificare l’efficacia terapeutica dei protocolli omeopatici attraverso la realizzazione di studi clinici.

Iniziative
Conoscere,
prevenire,
curare

Uno slogan che conoscono bene a Spilimbergo, nel pordenonese, dove una farmacia, un’associazione culturale e un poliambulatorio organizzano incontri rivolti al pubblico. Con un obiettivo preciso: educare alla salute

Tra le righe

  • Ventitre secondi
    Alessandro Aquilio
    Kellermann Editore, 2010
  • La storica farmacia di piazza
    a Montalcino

    A cura di Roberto Salvioni
    Editrice DonChisciotte, 2010
  • Piccole donne rompono. Diario di una mamma imperfetta
    Lia Celi
    Rizzoli, 2010

Come eravamo
Gli anni
Cinquanta

Dalla resistenza batterica alla biofarmaceutica, un decennio prodigo di risultati scientifici e con un grande protagonista: Albert Sabin

Consigli per le vendite
Qualità
per l’intestino

La stagione influenzale porta con sé un utilizzo maggiore di antibiotici che minano l’equilibrio delicato della flora intestinale. Sigma-tau propone il rimedio adatto

Farmacisti di carta
D’Annunzio
intimo

Un grande del Novecento, Filippo Tommaso Marinetti, racconta la città di origine del “vate”, Pescara. E un farmacista lo conduce per i luoghi del poeta abruzzese