Punto Effe 17 - 12 novembre 2009

Editoriale
Ci hanno tolto ossigeno

Al convegno Utifar di Roma sono state proiettate tabelle su tabelle di dati, seguite con attenzione da una platea di farmacisti avida di informazioni perché, quando ci si sente perennemente sotto tiro, si vuole conoscere, sapere, poter ribattere. Si è diffusa intanto una notizia - al momento di andare in stampa grazie al cielo ancora priva di riscontri - di un ulteriore taglio del tre per cento ai margini della filiera distributiva del farmaco. Tutte le altre voci di spesa sanitaria sono lievitate dal 2001 al 2008 del 54,6 per cento e si continua a voler colpire soltanto la farmaceutica.
A Roma ci è stato raccontato che la media europea della spesa sanitaria è superiore del 25 per cento rispetto a quella italiana e il margine della distribuzione, nel nostro Paese, non è elevato rispetto a quello degli altri Paesi europei. In compenso alla farmacia si continuano a dare nuovi oneri e non è chiaro come debbano essere retribuiti: nel remunerare i servizi, per esempio, il costo del farmacista, ha spiegato Giovanni Trombetta, non può essere considerato fisso ma variabile - perché con i servizi c’è un surplus di lavoro - e dagli attuali 44 centesimi di euro al minuto dovrebbe arrivare almeno a 70 centesimi al minuto.
A breve, inoltre, Federfarma renderà pubblica una tanto attesa indagine sui costi della Distribuzione diretta e di quella per conto, dimostrando che non è vero quanto ha rilevato la Guardia di Finanza in alcune Asl della Lombardia e cioè che la Dpc costa di più della Dd. E se anche la Distribuzione per conto fosse più onerosa, non si pensa ai costi sociali della Distribuzione diretta di cui tutti sembrano non curarsi? Non conta nulla che i malati debbano sopportare grandi disagi recandosi alle Asl per prendere farmaci che potrebbero essere tranquillamente dispensati nelle farmacie sotto casa? Non interessano a nessuno gli sprechi - come segnala il collega nella lettera a pagina 8 - che le dispensazioni Asl trimestrali inevitabilmente creano? Questo argomento sarebbe perfetto per una puntata di Report, il coraggioso programma di Rai Tre condotto da Milena Gabanelli.
Nel frattempo le varie Asl continuano a togliere alla farmacia prodotti, servizi, attività che, sommate, in un momento di calo di marginalità, contribuiscono al suo sostentamento: «Ci hanno tolto l’ossigeno», mi ha raccontato un farmacista veneto; «A noi i pannoloni», uno lombardo. E se queste affermazioni non facessero un po’ sorridere ci sarebbe da piangere. Soprattutto alla luce del recente Decreto che riconosce alle farmacie un nuovo ruolo come centro di servizi. Poi le singole Asl, però, fanno a modo loro.
Qual è dunque il modello di farmacia che si vuole realizzare? Qual è l’obiettivo finale, fino a dove la politica può mistificare la realtà, perseguendo politiche di contenimento solo dove fa più comodo? Il farmacista, come racconta anche Mario Calabresi nell’intervista di copertina, «è una figura cardine». Per quanto ancora si pensa di infierire su questa categoria? Marcello Tarabusi ha concluso il suo intervento a Roma spiegando che la farmacia è già oggi un sistema low cost. Non si continui a toglierle ossigeno.

Laura benfenati

 

Parliamone tra noi
Per governare
la crisi

In un convegno romano organizzato da About Pharma confronto al vertice tra istituzioni, farmacia e aziende. Il futuro? Può essere denso di opportunità

Parliamone per lettera
Risparmi veri
o presunti

  • Risparmi veri o presunti
  • Questioni galeniche
  • La ricetta elettronica
  • In tema di cash flow

Dal mondo

  • TEST DI FERTILITÀ AMBIGUI
    I medici britannici mettono in guardia le donne dal ricorrere ai test di fertilità venduti in farmacia per la pianificazione familiare
  • PILLOLA DEL GIORNO DOPO E OBIEZIONE DI COSCIENZA
    L’obiettivo della liberalizzazione della vendita della pillola del giorno dopo è quello di migliorare l’accesso a questo contraccettivo di emergenza.
  • RISULTATI SUL PRIMO VACCINO ANTI HIV
    Uno studio sul primo vaccino anti Hiv ha dimostrato solo una marginale efficacia contro l’infezione
  • CONTRAFFAZIONE DI FARMACI PIAGA DELL’AFRICA
    Il dieci per cento dei medicinali che circolano sul mercato mondiale è contraffatto
  • PAZIENTI A CASA COSTANO MENO
    I pazienti ricoverati nelle loro case contribuiranno a rendere il sistema della salute pubblica più efficiente.
  • DALLA FRANCIA IL CUORE IN TRE DIMENSIONI
    Permette di esplorare con grande precisione le valvole cardiache e le arterie, con un meccanismo tutt’altro che invasivo

Parliamone tra noi
Il coraggio
della creatività

“La logica dell’innovazione. Progresso e Farmacia Dinamica” è il titolo dell’evento, targato Laboratorio Farmacia, svoltosi a Pisa lo scorso ottobre. Un ulteriore passo in avanti, utile a comprendere l’evoluzione della farmacia che verrà

Primo piano intervista
Mario Calabresi

Fondamentale, nell’opinione di Mario Calabresi, il ruolo del farmacista in Italia, in funzione dei consigli che dà, soprattutto per il primo soccorso. Anche se il direttore de La Stampa, abituato agli Stati Uniti, vorrebbe “una farmacia senza limitazioni, aperta giorno e notte”

Primo piano professione
Quando si entra
in farmacia

Presentata a Roma la ricerca sui nuovi servizi sociosanitari, realizzata dalla Sda Bocconi per conto della Fondazione Francesco Cannavò e della Fofi. L’opinione dei cittadini

Primo piano marketing
Le attività promo
pubblicitarie

Come gestire la promozione del prodotto in modo da incrementare vendite e redditività
 

Primo piano convegni
Un cambiamento
epocale

È ora di rivedere il sistema di remunerazione delle farmacie? Il costo di una prestazione professionale è certo più facile da difendere rispetto a una percentuale sul farmaco e mette al riparo da riduzioni di prezzi. Se ne è discusso al convegno Utifar di Roma

Primo piano attualità
L'unione che
da forza

Annuale convention di Federfarma.Co a Varese sui temi più caldi del momento. Le nuove strategie di una grande organizzazione che punta a consolidare sempre più la sua presenza sul mercato

Progetto extrafarmaco
La paidocosmesi

Un segmento ancora molto importante in farmacia, anche se nel tempo ha perso quote di mercato a favore di canali alternativi. La cosmetica per i bambini è un settore nel quale investire

Progetto extrafarmaco
A dimensione
di bimbo

Ogni momento che scandisce la giornata di un neonato necessita di cure e attenzioni particolari. E di prodotti adatti a preservare l’integrità della sua pelle delicata, dalle formulazioni emollienti e protettive, prive di sostanze irritanti o allergizzanti

Progetto extrafarmaco
Puntare
alle sensazioni

Far leva sul sentimento di mamma. Questo l’intento dell’organizzazione del reparto dedicato ai prodotti per l’igiene dei bambini. Che va animato con suoni e profumi, per catturare l’attenzione e guidare l’acquisto secondo esigenze ed emozioni

Primo piano iniziative
Pazienti
e fiduciosi

In un volume appena pubblicato, i contenuti di una ricerca nazionale sul vissuto dei malati oncologici. Dagli esiti confortanti

Primo piano legale
Adelante Pedro,
con judicio

Le recenti conclusioni dell’avvocato comunitario nel giudizio promosso dal giudice delle Asturie mettono in discussione la territorializzazione delle farmacie. Il timore, se mai fossero accolte, è quello di un pericoloso “effetto domino” sulla legislazione degli Stati membri dell’Unione europea

Primo piano fiscale
Le mani son,
ma chi pon legge ad esse?

Aleggia minacciosa nell’aria la proposta di un possibile ulteriore taglio del tre per cento sui margini della filiera distributiva del farmaco
 

Spazio Verde
Sifit premia
tesi di laurea

Per ora sono dieci le farmacie che aderiscono al progetto sperimentale di Cup avviato in seguito all’accordo tra la Asl di Brescia e le rappresentanze di categoria, private e comunali...

Dai palazzi
Interrogazione parlamentare
sulle facoltà di Farmacia

In un’interrogazione parlamentare rivolta al ministro dell’Istruzione, Luigi D’Ambrosio Lettieri, segretario della XII commissione Igiene e Sanità del Senato, illustra la situazione delle facoltà di Farmacia italiane...

Spigolature
Un ballo contro
l’osteoporosi

Oggi è possibile ridurre la progressione dell’osteoporosi.I pazienti possono trarre grandi benefici dall’esercizio fisico e dal ballo, che ha la capacità di mettere in movimento tutto il corpo, coinvolgendo le articolazioni, i muscoli e, soprattutto, le ossa»...

Tra le righe

  • La cruna dell’ago: meridiani
    farmaceutici tra etica laica
    e morale cattolica

    Raimondo Villano
    Edizioni Chiron Found.,
    2009 (III edizione)
  • La progenie
    Guillermo Del Toro, Chuck Hogan
    Mondadori, 200
  • Come guarire dal cancro e come evitarlo
    Dominique Belpomme
    Lindau, 2009

Dalle aziende
Stop al naso chiuso e
alle irritazioni

Il primo decongestionante nasale che unisce all’efficacia di ossimetazolina cloridrato l’azione lenitiva e idratante dell’aloe vera
 

Come eravamo
L’alba del Cinquecento

Alle origini del Rinascimento vi è l’intreccio di filoni culturali diversi e, nell’ambito scientifico, il prevalere degli influssi magici e alchemici

Consigli per le vendite
Autocontrollo
senza striscia

Una rivoluzione per la misurazione domiciliare della glicemia, all’insegna dell’estrema praticità e comodità d’uso
 

Farmacisti di carta
Olive Kitteridge

Il rifugio del marito della protagonista di questo romanzo è l’ambiente sicuro della sua farmacia. A distanza di anni, però, al suo posto c’è il negozio di una catena, in cui si vendono perfino piatti, tazzine e sacchetti per la spazzatura. Il vecchio Henry pensa che ci si adatta alle cose, senza in realtà abituarsi